L’Ultimo infinito

Animali che vivisezionano

Tu:
costretto alla tortura su un tavolo chirurgico

allevato in dolore e disperazione

abbandonato in mezzo alla desolazione

deriso mentre ti uccidono nell’arena

in preda al terrore mentre sei sotto il tiro di armi impietose

che soffri atrocemente mentre rapiscono la tua pelle

oggetto senza dignità obbligato a far ridere chi ha pagato

che cerchi inutilmente di fuggire dalla “festa” preparata per farti conoscere ogni genere di atrocità

strappato dal tuo mondo e rinchiuso a vita in una cella

avvelenato, picchiato, rapito, mutilato
Tu:
incolpevole vittima che dentro la solitudine ti chiedi Perché?

Creatura innocente che ami la vita
io sono con te

E le tue urla nel silenzio sono in me
e agitano il mio animo
e sconvolgono i miei sentimenti
e tormentano le mie speranze

Ma non mi impediscono di pensare
E non mi impediscono di desiderare
E non mi impediscono di lottare

E non mi impediscono di amare


E non mi impediscono di sognare ……

…… di sognare il domani felice:

io e te guardare l’ultimo infinito.